Stand_Salone_del_Mobile_2024_001

Good House

Stand_Salone_del_Mobile_2024_003

OPEN INNOVATION

Il progetto "Good House" ha preso forma grazie a una metodologia di open innovation, vedendo la collaborazione di SPINLIFE, spin-off dell'Università di Padova con specializzazione in iniziative di sostenibilità per le aziende, e di HENOTO, parte del gruppo BolognaFiere e specializzata in design di spazi espositivi, seguendo i principi di "The Neutral Way". Questa visione incorpora concetti come la compensazione ambientale, la sostenibilità e l'economia circolare, servendo da pilastro per l'intero progetto.

Stand_Salone_del_Mobile_2024_0029

UN MODELLO RIVOLUZIONARIO DAL PUNTO DI VISTA ECOLOGICO E ARCHITETTONICO

"Se tutti gli stand del mondo venissero realizzati con questo approccio si potrebbe evitare fino a 239.982 tonnellate di CO2 equivalente in atmosfera. Considerando che una famiglia media italiana di quattro persone consuma circa 3000 kWh di energia elettrica all'anno e che l'impatto associato a tale consumo in termini di global warming equivale a 1248 kg CO2eq, 239.982 tonnellate di CO2eq equivalgono al consumo annuale di 192.293 famiglie medie italiane.” afferma il Professor Alessandro Manzardo, ideatore dello studio iniziato nel 2014 e portato avanti fino al 2020 da Spinlife, si è dedicato all'identificazione di un modello d'uso scalabile, utilizzando l'approccio della Life Cycle Assessment (LCA).

“Se tutti gli stand del mondo venissero realizzati con questo approccio si potrebbe evitare fino a 239.982 tonnellate di CO2 equivalente in atmosfera.”

RIFIUTI

0% rifiuti

Good House elimina completamente la generazione di rifiuti utilizzando pannelli in alluminio e tessuti interamente riciclabili, che possono essere riutilizzati fino a 100 volte.

CO2

- 87% emissioni di CO2

Grazie ai materiali selezionati per Good House, è stato possibile limitare fino all'87% le emissioni di Gas Serra (come il CO2) nell'atmosfera, a confronto con gli stand fieristici tradizionali.

TRASPORTI

-7 trucks

L'impiego di materiali più leggeri e di dimensioni minori per pareti, pedane e soffitti consente l'utilizzo di un singolo TIR da 60 m³ anziché sette, per trasportare la medesima quantità di materiale, in contrasto con le pratiche abituali.

PESO

Peso materiali -75%

 La tecnologia Cover Up impiegata nei pannelli consente una riduzione del peso del 75% rispetto alle soluzioni espositive tradizionali.

mappa 2024-02

PAD 24 / STAND E11-F6