Al Salone del Mobile 2022 LAGO presenta

GOOD HOUSE

good house stand salone

Lo stand pluriennale che evita fino all'87% le emissioni di CO2

Trasformare il proprio stand in una rivoluzione ecologica e architettonica possibile. Questa la sfida che ha portato alla realizzazione di Good House: un progetto all’insegna della sostenibilità, grazie all’azzeramento dei rifiuti e al quasi totale abbattimento di peso e di volumi dei materiali di cui è composto. Uno spazio concepito come una casa contemporanea e sostenibile, fulcro di un’area espositiva di ottocento metri quadrati dove presentare le novità della collezione LAGO 2022.

FIERA MILANO RHO - PAV. 16 / STAND C19-D14

OPEN INNOVATION

La realizzazione di “Good House”, seguendo una logica di open innovation, ha visto coinvolte SPINLIFE – Spinoff dell’Università di Padova esperto in percorsi di sostenibilità ambientale per le aziende – e HENOTO – società di BolognaFiere specializzata in allestimenti fieristici – con la sua The Neutral Way: filosofia progettuale che racchiude i temi legati alla compensation, alla sustainability e alla circular economy.

UNA RIVOLUZIONE ECOLOGICA ED ARCHITETTONICA POSSIBILE

"Se tutti gli stand del mondo venissero realizzati con questo approccio si potrebbe evitare fino a 239.982 tonnellate di CO2 equivalente in atmosfera. Considerando che una famiglia media italiana di quattro persone consuma circa 3000 kWh di energia elettrica all'anno e che l'impatto associato a tale consumo in termini di global warming equivale a 1248 kg CO2eq, 239.982 tonnellate di CO2eq equivalgono al consumo annuale di 192.293 famiglie medie italiane.” - afferma il Professor Alessandro Manzardo, autore della ricerca avviata nel 2014 e sviluppata nel 2020 da Spinlife, rivolta ad individuare un modello di utilizzo scalabile e condotta applicando la metodologia della Life Cycle Assessment (LCA).

UNA RIVOLUZIONE ECOLOGICA ED ARCHITETTONICA POSSIBILE

"Se tutti gli stand del mondo venissero realizzati con questo approccio si potrebbe evitare fino a 239.982 tonnellate di CO2 equivalente in atmosfera. Considerando che una famiglia media italiana di quattro persone consuma circa 3000 kWh di energia elettrica all'anno e che l'impatto associato a tale consumo in termini di global warming equivale a 1248 kg CO2eq, 239.982 tonnellate di CO2eq equivalgono al consumo annuale di 192.293 famiglie medie italiane.” - afferma il Professor Alessandro Manzardo, autore della ricerca avviata nel 2014 e sviluppata nel 2020 da Spinlife, rivolta ad individuare un modello di utilizzo scalabile e condotta applicando la metodologia della Life Cycle Assessment (LCA).

“Se tutti gli stand del mondo venissero realizzati con questo approccio si potrebbe evitare fino a 239.982 tonnellate di CO2 equivalente in atmosfera.”

- 87% emissioni di CO2

I materiali impiegati per la costruzione di Good House consentono di evitare fino all'87% delle emissioni di Gas Serra (e.g. CO2) in atmosfera rispetto ai tradizionali stand fieristici.

-7 Trucks

Un TIR di 60 m³ anziché 7 per il trasporto della stessa quantità di carico, grazie a pareti, pedane e soffitti che impiegano materiali più leggeri e volumi ridotti rispetto alle metodologie tradizionali.

0% rifiuti

Good House azzera la produzione di rifiuti grazie a pannelli in alluminio e tessuto al 100% riciclabili dopo 100 utilizzi.

Peso materiali - 75%

La tecnologia dei pannelli Cover Up riduce il peso del 75% rispetto alle tradizionali soluzioni fieristiche.